News

Al vostro fianco dal 1997

Tieniti aggiornato su tutte le nostre News

20/03/2021

La Clinica Veterinaria Estense cerca veterinario da inserire nel suo organico con esperienza maturata nella Medicina Interna ed interesse per la Medicina d’Urgenza.
Ai candidati si richiede professionalità e flessibilità, disponibilità a coprire turni diurni, notturni e festivi, capacità di lavorare in team e di relazionarsi con il cliente orientandosi al benessere dell’animale.
Si offre retribuzione adeguata alle capacità e alle competenze dimostrate con possibilità di crescita sia professionale che remunerativa.

Le richieste di informazione e le candidature sono da inviare , correlate di curriculum vitae a gisibet67@gmail.com

20/03/2021

La Clinica Veterinaria Estense, primo Pronto Soccorso aperto nella città di Ferrara nel 1997, offre tirocinio per un periodo minimo di 6 mesi nell’ambito della medicina d’urgenza, medicina interna, chirurgia, diagnostica per immagini e di laboratorio.
Il periodo di formazione può essere finalizzato all’inserimento nell’organico della struttura con possibilità di crescita professionale e remunerativa.
Si richiedono serietà, determinazione, flessibilità, capacità comunicative con colleghi e clienti.

E’ previsto alloggio indpendente nelle vicinanze della struttura e contributo spese per i fuori sede.
Le richieste di informazione e le candidature sono da inviare , correlate di curriculum vitae a gisibet67@gmail.com

La dilatazione/torsione si osserva principalmente nei cani di grossa taglia a torace profondo ( il Pastore Tedesco per esempio) ma talora anche in cani di taglia più piccola come il Chow Chow. È una patologia molto grave che insorge rapidamente e non è sempre facile capire ciò che sta succedendo al proprio cane. Nell’arco di poche ore la situazione può precipitare fino a mettere a repentaglio la vita del paziente. La morte può insorgere per rottura dello stomaco o arresto cardiocirolatorio. Il mio cane cerca di vomitare ma non ci riesce e ha la pancia gonfia!” : questo è ciò che il proprietario più di frequente riferisce al veterinario, il quale allarmato dirà di arrivare presso la propria struttura il prima possibile. Infatti è proprio la tempestività e la competenza del personale veterinario che aiuteranno il cane ad una prognosi fausta. I conati di vomito non produttivi, la marcata distensione addominale, l’irrequietezza e il disagio del cane per il dolore sono i sintomi che devono mettere in allerta il proprietario e necessitano la corsa verso il più vicino PRONTO SOCCORSO VETERINARIO. Ci sono FATTORI DI RISCHIO che possono predisporre il cane alla torsione primo fra tutti il pasto unico che fa dilatare lo stomaco poi l’intensa attività fisica dopo il pasto , pasti troppo abbondanti o assunti troppo rapidamente. Si aggiungono l’esser sottopeso, l’età avanzata, aver avuto genitori colpiti da questa patologia e sembra anche che i maschi siano più colpiti delle femmine. La DIAGNOSI si effettua tramite radiografia dell’addome. La PROGNOSI è assolutamente legata alla tempestività: fondamentale è ridurre il più possibile il tempo fra l’insorgenza dei sintomi e la risoluzione degli stessi. Il veterinario eseguirà una decompressione dello stomaco, fluidoterapia aggressiva per ridurre lo shock, la LAVANDA GASTRICA per svuotare e riposizionare lo stomaco. A seguire è necessario l’intervento chirurgico per valutare lo stato di sofferenza degli organi, trattare le eventuali lesioni gastriche e della milza.  La chirurgia è necessaria anche per eseguire LA GASTROPESSI cioè l’ancoraggio alla parete costale per evitare la frequente recidiva. La prognosi rimane riservata per almeno altre 72 ore (con ricovero in struttura) nonostante la riuscita della lavanda e della chirurgia a causa delle eventuali patologie sottostanti, specie se il paziente è anziano, e le sofferenze subite dal cuore e dagli altri organi. Una volta superata la convalescenza il vostro cane potrà tornare a condurre una vita normale magari mantenendo 2/3 pasti al giorno ed evitando corse e giochi subito dopo il pasto. L’unico modo per prevenire la torsione ( ma non la dilatazione!) è la GASTROPESSI PREVENTIVA con tecnica laparoscopica ( ad esempio nel maschio) o durante l’intervento di sterilizzazione nella femmina.